mercoledì 7 gennaio 2015

L'intervista con...Megan Hart!

Cari lettori, oggi ho il particolare onore e il grande piacere di ospitare sul blog, come prima autrice e prima intervista del nuovo anno, la penna sensuale e sfaccettata di Megan Hart, una donna capace di scrivere romanzi intensi, esclusivi, avvincenti, unendo una profonda e toccante sensibilità al più conturbante e peccaminoso erotismo. Sono davvero contenta di aver avuto l'opportunità di scambiare due chiacchiere con lei su Sconosciuti, il suo recente romanzo erotico pubblicato in Italia (la mia recensione la potete trovare QUI) e questa è l'intervista che ne è scaturita, ovviamente e come sempre in entrambe le versioni. Enjoy it!


1. Dove è nata l'ispirazione per la creazione di Sconosciuti?

A volte è facile ricordarmi cosa mi abbia ispirato per la creazione di una storia. Altre volte è più difficile. La piccola scintilla che ha dato il via all'inizio di Sconosciuti è cominciata quando io e la mia famiglia abbiamo guardato, dall'inizio alla fine, la serie tv LOST. Uno dei personaggi principali piangeva. Moltissimo. Ho voluto scrivere di un personaggio che piangesse, ma per quale ragione avrebbe dovuto piangere? Ho dovuto pensare ad un motivo. La storia in qualche modo ha avuto inizio da li, ma non riesco a ricordare esattamente come!

2. Ho trovato che Sconosciuti sia una combinazione intelligente e brillante di sensualità e sentimenti forti. I tuoi personaggi comunicano emozioni profonde, e c'è molto erotismo è vero, ma la storia è molto più di questo. In particolar modo, Stella mi ha impressionato tanto. Vorresti parlarci un pochino di lei? Cosa ne pensi del suo personaggio?

Stella è stata un personaggio interessante per me. Lei è una madre, come lo sono io. Le frustrazioni che ha col figlio, sono esperienze che ho vissuto anche io con i miei ragazzi. Stella è una donna che sta riscoprendo se stessa andando oltre al suo matrimonio fallito e alla tragedia che ha subito nella sua vita. Sta decidendo cosa tollererà in una relazione e cosa no. E' una donna imperfetta, ma nel complesso conosce i suoi punti deboli.

3. Hai una frase o una scena che preferisci tratta da Sconosciuti?

"E così lo lasciò, perché amare Matthew era come cercare di riempire d'acqua un bicchiere rotto. Sarebbe sempre rimasto vuoto e lei non avrebbe mai potuto bere. Non sarebbe mai riuscita a placare la sete."

4. I tuoi romanzi erotici sono stati elogiati per le scene di sesso che contengono. Scrivere delle buone scene erotiche è più complicato rispetto al resto? Su cosa ti concentri di più quando le scrivi?

Non credo che scrivere delle buone scene erotiche sia più complicato o più facile rispetto allo scrivere buone scene di combattimento o buone scene di suspense o di qualsiasi altro genere. Penso che catturare la complessità emotiva di una scena erotica e utilizzare l'unicità di una storia d'amore per raccontare una storia...QUELLO non è sempre facile. Per le mie scene erotiche, cerco di fare attenzione affinché queste siano rilevanti e necessarie per la storia. Non dovresti essere in grado di rimuovere semplicemente il sesso e avere ancora una storia completa. Senza il sesso, la storia andrebbe a perdere una parte essenziale (almeno per i romanzi erotici, ovviamente!).

5. Cosa pensi renda una storia perfetta?

Se questa ti fa un po' ridere, un po' piangere ed imparare qualcosa che prima non sapevi di te stessa, allora è PERFETTA!

6. Cosa ti ha reso più orgogliosa nella tua carriera?

Ricevere il premio RT Magazine's Book of the Year 2013 è stato un momento meraviglioso.

7. Quali autrici di erotic romance reputi interesseanti e vorresti consigliare ai lettori?

Lauren Dane, senza dubbio!

8. Megan, tu scrivi generi letterari differenti. Qual è il tuo preferito? Qual è quello che ti da più soddisfazioni?

Amo molto scrivere l'horror. Lo amo così tanto che ho quasi paura a scriverne di più per pubblicarlo. Cosa accadrebbe se iniziasse a diventare un lavoro e io smettessi di amarlo?!

9. C'è qualcosa in particolare o un luogo specifico di cui hai bisogno quando vuoi prenderti una pausa dalla scrittura?

Vado al mare, nonostante a volte debba lavorare anche quando sono li. Non potrei vivere senza mare.

10. E adesso l'ultima domanda. A dire la verità sono due. Sei mai stata in italia? Cosa vorresti dire ai tuoi lettori italiani?

Non sono mai stata in Italia, ma mi piacerebbe tantissimo poterla visitare! E ai miei lettori italiani vorrei dire: grazie mille! Spero di averlo scritto correttamente. Grazie infinite!

And now, english version!

1. Where did the inspiration for Flying come from?

Sometimes it's easy for me to remember the inspiration for a story. Sometimes it's more difficult. The small spark that led to Flying began when my family and I were watching the TV series LOST from start to finish. One of the main characters cries. A lot. I wanted to write a hero who cried, but why would he cry? I had to think of a reason. The story somehow grew from there, but I can't really recall exactly how!

2. I find that Flying is a clever and brilliant combination of sensuality and strong feelings. Your characters communicate deep emotions, and there is a lot of sex, yes, but the story is so much more than that. Especially Stella was impressed me a lot. Do you want to tell us something about her? What do you think about her?

Stella was an interesting character for me. She's a mother, and so am I. The frustrations she has with her son, I've experienced with my own children. She's a woman discovering herself as a person beyond her failed marriage and the tragedy in her life. She's deciding what she will tolerate in a relationship and what she won't. She's flawed, but for the most part, knows her weaknesses.

3. Do you have a favorite line or scene from Flying?

"She left him.
Because loving Matthew was like trying to fill a cracked glass—she could pour and pour and pour, and the glass would always be empty. There would never be anything for her to drink.
She would always be thirsty."

4. Your erotic romances have been praised for their sex scenes. Is writing good sex scenes one of the most difficult forms of writing? What do you focus on most? 

I don't think writing good sex scenes is harder or easier than writing good fight scenes or good suspense scenes or any other kind of scenes. I think capturing the emotional complexity of a sex scene and utilizing the uniqueness of a love scene to tell a story -- THAT isn't always easy. For my sex scenes, I try to focus on making sure they're relevant and necessary to the story. You shouldn't be able to simply remove the sex and still have a complete book. Without the sex, the story should be missing an essential part (at least for erotic novels, obviously!)

5. What do you think makes a perfect story? 

If it makes you laugh a little, cry a little and learn something you didn't know before about yourself, PERFECT!

6. What are you most proud of in your career?

Receiving the RT Magazine's Book of the Year 2013 award was a true shining moment. 

7. Which authors would you recommend to readers who might be interested in reading more erotic romance?

Lauren Dane of course!

8. Megan, you write in several genres, do you have a favorite? What's the one that gives you the most satisfaction?

I really love writing horror. I love it so much that I'm almost afraid to start writing more of it for publication, because what if it starts to become work, and I don't love it any more?!

9. Is there a specific thing you do or place you go when you need a break from writing?

I go to the ocean. (Sometimes I have to work when I'm there, but even so.) I cannot live without the ocean.

10. And then the last question. Actually, are two. Have you ever been in Italy? Do you have anything specific that you want to say to your italian readers? 

I have never been in Italy, but I would love to visit! And I would like to say to my Italian readers, grazie mille! I hope I spelled it right. THANK YOU SO MUCH!

6 commenti:

  1. E' incredibile come nasce l'idea di un libro... vedi un telefilm dove una persona piange e il resto viene da sé.. Megan è un'autrice che apprezzo moltissimo e narra storie diverse rispetto ai soliti erotici. Come sempre Fra complimenti per la bellissima intervista ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro! Eh si, è proprio vero. A volte dalle cose più banali nasce una storia toccante e bella!

      Elimina
  2. oh grazie grazie per questa intervista! Megan Hart è una delle mie preferite e ho appena letto sconosciuti e continua a conquistarmi, la adoro tanto tanto. E alcuni suoi libri mi hanno fatto un po' ridere, un po' piangere ed imparare qualcosa, compreso questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhhh allora hai trovato le storie perfette!! ^_^ Lo so che ne vai matta, ero sicura che ti sarebbe piaciuta l'intervista!

      Elimina
  3. Bravissima come sempre cara Francy :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buona ^^ Grazie dolcissima!

      Elimina