venerdì 19 settembre 2014

L'Intervista Con...Kristan Higgins!

Grazie a questo piccolo angolino oramai aperto da tre, splendidi anni, ho avuto l'occasione di conoscere e chiacchierare con persone straordinarie, scrittrici disponibili e simpatiche, ed autrici verso cui nutro uno spassionato e, più volte ribadito, amore. Una delle ultime è stata Emma Chase e non vi nascondo che prima o poi prenderò il coraggio di contattare Lisa Kleypas o Susan Elizabeth Phillips. Chissà se la buona sorte busserà alla porta del blog e avrò il piacere di poter parlare con una di loro, esaudendo uno dei miei più sentiti desideri. Devo dire che, però, un altro dei miei più ambiti desideri è stato esaudito. Una delle mie scrittrici preferite, colei che riesce a farmi ridere in ogni occasione e ad appassionarmi con ogni suo protagonista maschile (non ultimo il meraviglioso Levi), ha accettato di rispondere a qualche mia, imbranatissima domanda ed è venuta mia ospite sul blog. 

Sto parlando di Kristan Higgins che, dopo la pubblicazione del primo volume della serie Blue Heron - Se Torno, Ti Sposo - tornerà presto in libreria con il secondo - Lo Voglio! - e sarà a Novembre a Milano per incontrare i suoi lettori. Non mi perdo in altre chiacchiere e do il benvenuto a una delle penne più accattivanti del contemporary romance internazionale dando inizio all' intervista con...Kristan Higgins!


Ciao Kristan, benvenuta su Leggere Fantastico e Romantico! Sono così felice di averti come mia ospite! 
Iniziamo con la prima domanda.
1. Cosa significa scrivere per te?

Che fantastica domanda! In otto anni di pubblicazioni nessuno me l'aveva mai chiesto prima. Per me, scrivere significa creare una storia che metta in mostra le esperienze emotive che tutti abbiamo vissuto. Ho sempre avuto un'immaginazione iperattiva, ma più scrivo, più mi accorgo che le storie sono un modo per parlare del cuore umano, di tutti gli alti e bassi, le felicità e le sofferenze che attraversiamo.

2. Con Se Torno, Ti Sposo noi lettori abbiamo imparato a conoscere la famiglia Holland e Blue Heron, il vigneto di famiglia. Da dove è nata l'idea per questa storia? Hai fatto ricerche speciali sui vigneti e il vino o sei un'intenditrice di quest'ultimo?

Ho voluto incentrare la serie su un'azienda di famiglia, così come ho scritto una storia su una pasticceria a conduzione familiare (essendo i dolci il mio primo amore), e un ristorante di famiglia (essendo il cibo il mio secondo amore). Ho pensato che un'azienda vitivinicola sarebbe stata perfetta perchè amo il vino, ma ci sono anche tanti aspetti sul come farlo - coltivazione, scienza, marketing, vendita, arte. 

Visto che mi piace scrivere di zone che conosco bene, ho voluto che il vigneto venisse ambientato nel nord-est dell'America. Mio fratello, che possiede un negozio di vini (che Dio lo benedica) mi aveva suggerito la regione dei Finger Lakes situati nella parte occidentale di New York, che è una zona il cui clima è molto simile alla Rhine aerea della Germania. Io e mio marito abbiamo fatto un viaggio li e ci siamo innamorati di quel luogo. Molto piccolo, incantevoli paesi e miglia e miglia di terreni agricoli. La vinificazione è un processo umile in quel luogo - molte persone si considerano prima agricoltori e poi produttori di vino, e quella connessione con la terra mi ha incuriosito. Ho avuto modo di conoscere bene una famiglia in particolare - i Fulkersons, una famiglia di agricoltori da sette generazioni. Sono stati meravigliosi nel condividere il loro tempo e la loro conoscenza.

Mi piace bere un bicchiere di vino di tanto in tanto! Non direi di essere un'intenditrice, ma sicuramente una fan si.

3. Qual è stata la parte più divertente nello scrivere Se Torno, Ti Sposo? E quale quella più difficile?

Mi è piaciuto molto scrivere della tensione tra Faith e Levi. Loro sono due persone che si conoscono (e non si piacciono) da tanto tempo. Faith è stata fidanzata con il migliore amico di Levi e ha sempre avuto la sensazione che Levi non l'approvasse. 
Levi naturalmente ha la propria versione della storia. Un'altra cosa di cui ho adorato scrivere è stata la famiglia Holland, ovvero una grande, chiassosa e unita famiglia, ma con le tipiche incomprensioni e le turbolenti personalità, i litigi e, quando tutto è chiarito, l'incredibile lealtà e amore dell'uno verso l'altro.

4. Ci puoi anticipare qualcosa di Lo Voglio!? Cosa dobbiamo aspettarci dal personaggio di Honor?

Il libro su Honor uscirà in Italia a Novembre, credo! Questo è stato un libro molto divertente da scrivere perchè noi conosciamo Honor come la sorella rigida e seria in Se Torno, Ti Sposo. Lei è sicuramente il tipo di donna che ottiene ciò che vuole, così quando scopre dal suo medico che è il momento di darsi una mossa per quanto riguarda la questione di avere un bambino, Honor passa all'azione e fa una proposta ad un suo caro amico, che però lui rifiuta. Quando lui si fidanza con un'altra poche settimane più tardi, Honor si pone come obiettivo quello di trovare un uomo e costruire una famiglia. Il candidato più ovvio è Tom Barlow, un ingegnere inglese il cui visto di lavoro sta per scadere, e che avrebbe dei buoni motivi per voler rimanere negli Stati Uniti.

5. Ho amato molto Jack, un altro componente della famiglia Holland. Sono curiosissima, che piani hai per lui?

A dire il vero, quel libro sta per uscire negli Stati Uniti il 30 Settembre. Spero ti piacerà quando verrà tradotto in italiano!

6. Nella maggior parte dei tuoi romanzi c'è sempre un adorabile ospite: un meraviglioso cane. Ho amato molto i cani che comparivano in Un Regalo Per Miss Grey, Finchè Non Sei Arrivato Tu, Troppo Bello Per Essere Vero e Se Torno, Ti Sposo. Qual è il tuo rapporto con gli animali, con i cani in particolare?

Sai, il mio cagnolino Willow è sdraiato accanto a me in questo momento, e se guardi la mia pagina Facebook o quella di Twitter, noterai molte foto di cani. Non riesco ad immaginare una vita senza animali. Penso che gli animali facciano uscire il meglio di ognuno di noi, e che ci diano l'occasione di essere altruisti, ed amati incondizionatamente.

7.  Tu sei una delle migliori autrici romance che riesca ad unire nei propri romanzi romanticismo, umorismo e personaggi brillanti in un mix perfetto. Qual è il tuo segreto? Trovi ispirazione nella vita di tutti i giorni?

Ti ringrazio moltissimo! Che meraviglioso complimento! Sicuramente trovo ispirazione nelle cose che mi circondano. Penso che nel mio modo di scrivere ci sia un modo di relazionarsi alla vita con un occhiolino, un sorriso e la voglia di ridere di sè stessi, che viene spesso fuori. Nella maggior parte del tempo, io sono il tipo di persona che sorride. Ho provato ad essere scontrosa, ma non mi riesce bene.

8. Qual è il personaggio maschile che più ami dei tuoi romanzi? Quale di questi sceglieresti per una cena romantica?

E' una domanda impossibile a cui rispondere perchè sono stata innamorata follemente di ogni mio personaggio. Levi di Se Torno, Ti Sposo sarebbe la risposta più giusta visto che è l'ultimo libro che hai letto, Francy. Non mi dispiacerebbe stare seduta di fronte a lui in un ristorante a lume di candela, con quegli occhi verdi assonnati che mi guardano, e io che ammiro le sue braccia...

9. Oh Dio, sarebbe favoloso. Piacerebbe anche a me. Comunque, torniamo all'intervista. I tuoi personaggi femminili hanno sempre una straordinaria verve ironica. Riconosci in loro aspetti di te stessa?

Oh, certo! Credo che in determinati aspetti, molte delle mie eroine possiedano tante delle mie qualità e ovviamente altrettanti difetti. Callie che vorrebbe sistemare tutto per tutti, o Faith che, qualche volta, non è sicura di come inserirsi nella propria famiglia. Fortunatamente molte delle loro qualità sono anche il riflesso delle mie - tutte le mie protagoniste sono oneste e fiduciose, e tutte loro sanno cosa meritano.

10. Grandi notizie! Sarai in Italia a Novembre. Sei pronta ad incontrare le tue moltissime fans italiane? Sei mai stata in Italia prima d'ora?

Sono così entusiasta di venire in Italia! Sarà il mio primo viaggio da voi, e sto contando i giorni. Farò un giro turistico a Venezia per alcuni giorni prima di dirigermi verso il BookCity a Milano, dove farò una chiacchierata e una lettura tratta da Lo Voglio! Non vedo l'ora! A tutti coloro che volessero incontrarmi, per favore venite per chiacchierare e fare foto insieme a me. Sarò molto disponibile, lo prometto!

And now english version!

Hi Kristan, welcome to Leggere Fantastico e Romantico! I'm so happy to have you here! 
Let's start with the first question.
1. What does writing mean to you?

What a fantastic question! In 8 years of being published, no one has ever asked that of me before. For me, writing means creating a story that showcases the emotional experiences we’ve all been through. I’ve always had a hyperactive imagination, but the longer I write, the more I realize the stories are a way to talk about the human heart, and all the ups and downs, happiness and sorrow we put it through. 

2. With The Best Man we started to know about Holland family and Blue Heron Vineyard, their family winery. Where did you get your story idea? Have you done a special research about winary and wine or you are a wine connoisseur?

I wanted to focus the series around a family business, and I’d already written a story about a family-run bakery (desserts being my first love), and a family-run restaurant (dinner being my second). I thought a vineyard would be perfect, because I do love wine, but also because there are so many aspects to winemaking—farming, science, marketing, sales, art. 

Because I like to write about areas I know well, I also wanted the vineyard set in the northeastern part of America. My brother, who owns a wine shop (bless his heart) suggested the Finger Lakes region of Western New York, which is similar in climate to the Rhine area of Germany. My husband and I took a trip up there and fell in love with the area. Very small, charming towns and miles and miles of farmland. Winemaking is humble up there—most people consider themselves farmers first, winemakers second, and that connection to the land really appealed to me. I got to be quite friendly with one family in particular—the Fulkersons, a seven-generation farming family. They were really wonderful about sharing their time and knowledge.

I do love a glass of wine once in a while! I wouldn’t say I’m a connoisseur, but I’m definitely a fan.

3. What was the most enjoyable aspect of writing The best man? And was the most difficult part?

I loved writing the tension between Faith and Levi. They’re two people who’ve known (and disliked) each other for a long time. Faith was engaged to Levi’s best friend, and she always got the impression that Levi disapproved of her.
Levi has his own side of the story, of course. Another thing I really loved was writing the Holland family, which is a big, boisterous family, very close but with the typical misunderstandings and prickly personalities, bickering and, when all is said and done, incredible loyalty and love. 

4. Can you tell us something about The Perfect Match!? What can we expect from Honor?

Honor’s book comes out in Italy this November, I believe! This was a book that was so much fun to write, because we meet Honor as the uptight, no-nonsense sister in The Best Man. She’s definitely the type to get things done, so when she finds out from her doctor that it’s time to get moving on the baby front, she takes action—proposes to her oldest friend, who rejects her. When he ends up engaged to someone else just a few weeks later, she goes on a mission to find a man and start that family. The obvious candidate is Tom Barlow, a British engineer who’s work visa is about to expire, and who has good reasons to want to stay in the United States.  

5. I really loved Jack from Holland family.  I'm too much curious, what plans do you have for him?

Actually, his book comes out here in the US on September 30th. I hope you’ll like it when it gets translated into Italian!

6. In most of your novels there's often a lovely guest: a wonderful dog. I really loved dogs in All I Ever Wanted, Until There Was You, Too Good To Be True and The Best Man. What's your relationship with animals, dogs in particular?

Well, my little dog Willow is lying next to me at this very moment, and if you look at my Facebook page and Twitter feed, you’ll see lots of pictures of them. I can’t imagine life without pets. I think animals bring out the best in most of us, and give us a chance to be selfless, and to be unconditionally loved.

7. You're one of the best romance writers that combines romance, humor and brilliant characters in a perfect mix. What's your secret? Do you find inspiration in everyday life?

Thank you so much! What a wonderful compliment! I definitely find inspiration in the things around me. I think there’s a way of looking at life with a wink and a smile and a willingness to laugh at one’s self that shows up in my writing. Most of the time, I’m the type of person who’s smiling. I’ve tried to be grumpy, but it doesn’t stick. 

8. Who's your favourite male character from your books? Which of them would you like to choose for a romantic dinner? 

That’s an impossible question to answer, because I’ve been madly in love with all my heroes. Levi from The Best Man is the answer I’ll go with, since that’s the last book you read, Francy. I wouldn’t mind sitting across from him in a candlelit restaurant, having those sleepy green eyes looking back at me, admiring his arms…

9. My god, that would be great. I would love too. Anyway, let's go back to interview. Your female characters have always an extraordinary ironic verve. Do you recognize in them aspects of yourself?

Oh, sure! I think in a lot of ways, some of my heroines have some of my qualities and flaws very obviously — Callie who wants to fix everything for everyone, or Faith, who’s not sure how she fits into her own family sometimes. Hopefully, their good qualities are a reflection of mine, too — all my heroines are honest and hopeful, and they all know what they deserve.  

10. Great news! You will be in Italy in November. Are you ready to meet your many Italian fans? Have you ever been here?

I’m so excited to be coming to Italy! It will be my first trip, and I’m counting the days. I’ll actually be sightseeing in Venice for a few days before heading to Book City Milan, where I’ll be giving a short talk and reading from THE PERFECT MATCH. I can’t wait! And to anyone who wants to meet me, please come up and chat and get a picture of us together. I’m very friendly, I promise!

12 commenti:

  1. che bella intervista!!! Non ci posso credere, la Higgins viene in Italia?! Quando???? io adoro i suoi libri e un bel autografo non mi dispiacerebbe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Faith! A Novembre sarà al BookCity :) Appena saprò la data precisa ve lo comunico!!

      Elimina
  2. Favolosa intervista :) La Higgins deve essere una persona veramente straordinaria :) ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola! Si, è gentilissima e dolcissima, confermo!

      Elimina
  3. Ma quant'è dolce la Higgins!!
    E' favolosa!! Devo riprendere i suoi libri al più presto...
    Francy sei stata un genio ad averla intervistata ♥
    Ma perché non viene anche a Roma.... :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesorina ♥
      Devi assolutamente! Uh non mi ha parlato di Roma, ma solo di Milano...motivo in più per venire al BookCity Violetta :)

      Elimina
  4. Ho letto tutti gli altri libri della Higgins! Questo ancora mi manca ma non tarderò!!!! l'intervista è piacevolissima da leggere e me l'ha fatta apprezzare ancora di più come persona.
    Io che vivo in provincia di Venezia speravo di poterla trovare in qualche libreria veneta e visto che la visiterà! e invece solo Milano.....pazienza!!!
    Complimenti!
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè magari avrai la fortuna di incontrarla in incognito in qualche libreria veneziana! Dai, Silvia, non disperarti :)
      Ah si, devi leggerlo assolutamente perchè merita anche Se Torno, Ti Sposo!!

      Elimina
  5. che bella intervista e che disponibilità, grazie. PS Osa e chiedi anche alla Kleypas e la Phillips...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Eh Chiaretta...prima o poi mi armo di coraggio e ci proverò :)

      Elimina
  6. Fantastica intervista Francy complimenti e la Higgins è così...simpatica!!! Mi piace!

    RispondiElimina