Anteprima La Verità Su Di Noi

Il nuovo romanzo di Kristan Higgins

Anteprima Potere Esecutivo

Il nuovo romance di Jennifer Probst

Anteprima La Moglie Del Califfo

Il fantasy di Renée Ahdieh

Rubrica Prossime uscite...già viste! #7

Le novità economiche in libreria

sabato 31 marzo 2012

Rubrica Prossimamente #6

Buongiorno carissimi!
Torna la Rubrica Prossimamente anche questa settimana. In cosa consiste questa rubrica? Qui scopriremo i titoli più attesi che affolleranno le librerie nei prossimi mesi. Iniziamo con la prima anticipazione. Partiamo con un' uscita di Giugno della Delos Books. Si tratta di una nuova serie, la Corine Solomon, composta ad oggi da cinque libri. Il primo pubblicato in Italia, avrà come titolo Blue Diablo, ed è scritto da Ann Aguirre. Il secondo, è secondo anche della trilogia Angel, recentemente pubblicata da Giunti Y di L. A. Weatherly. Si tratta del seguito di Angel, e si intitolerà Angel Fire. Angeli Tentatori, di prossima pubblicazione verso Luglio.

Blue Diablo di Ann Aguirre
Previsto per Giugno
Delos Books
Diciotto mesi fa, Corine Solomon attraversava il confine di Città del Messico, in fuga dal suo passato, dal suo amante, e dal suo "dono".
Corine può toccare qualcosiasi cosa e conoscerne immediatamente la storia e, a volte, il futuro. Usando questa sua abilità,
riesce a trovare le persone scomparse e per questo la gente non smette mai di cercarla. Come il suo ex, Chance ...
Chance, la cui inquietante fortuna lo ha portato direttamente alla porta di casa Corine, ha bisogno del suo aiuto. Una persona cara a entrambi è scomparsa
a Laredo in Texas, e l'unica speranza che hanno di trovarla è attraverso il dono di Corine. Ma la loro ricerca potrebbe rivelarsi
pericolosa perchè li condurranno in un mondo strano, oscuro, popolato da demoni e stregoni, fantasmi e streghe, zombie-e magia nera ...


Angel Fire. Angeli Tentatori di L. A. Weatherly
Previsto per Luglio
Giunti Y
Willow ha il potere di sconfiggere la diabolica Chiesa degli Angeli, e non si fermerà davanti a niente pur di distruggerla. Willow non è sola, però. Ha Alex al suo fianco - un Angel Killer addestrato e suo unico, vero amore. Ma niente può cambiare il fatto che Willow sia per metà angelo, e quando Alex unisce le sue forze con quelle di un gruppo di Angel Killer, Willow viene trattata con diffidenza e sospetto. Non si è mai sentita più sola di così...fino a quando incontra Seb. 
Seb è da sempre alla ricerca di Willow perché anche lui è per metà angelo.

venerdì 30 marzo 2012

Spazio Esordienti: Valentina Laforgia e Ogni Goccia del Mio Sangue

Buon venerdi e buon weekend mie care!
Oggi siamo qui per parlarvi di un esordio italiano, ed è per questo che ho rispolverato la nostra rubrica Spazio Esordienti. Lei è Valentina Laforgia e Ogni Goccia del Mio Sangue è il suo primo paranormal romance pubblicato da Arduino Sacco Editore. Per farvela conoscere meglio vi lascio con il suo romanzo e il primo capitolo.

Titolo
Ogni Goccia del Mio Sangue
Autore
Valentina Laforgia
Editore
Arduino Sacco Editore
Pagine
212
Prezzo
€ 17,90
Trama
Nella saliva ho distinto chiaramente il retrogusto dolciastro del sangue fresco, lo stesso tipo di sapore che m’impastava da piccola la bocca quando sbadatamente mi ferivo un dito con il coltello, cocciuta com’ero nel volermi sbucciare da sola la mela, e per alleviare il bruciore dovuto al taglio lo spremevo tra le labbra cercando di lappare la fessura vermiglia avviluppandovi intorno la lingua. Sapeva di ferro grattugiato misto a polvere di vaniglia. Aveva consumato da poca la sua cena. Ne ero certa.

L' Autrice

Valentina Laforgia è nata a Noci, un paese in provincia di Bari, nel 1985.
Dopo aver frequentato il Liceo Scientifico, nel 2008 si è Laureata in Economia Aziendale. Nel 2009 ha conseguito un Master Universitario in General Management. Attualmente vive a Bari dove insieme al suo compagno ha avviato un’attività commerciale. Tra le sue passioni la lettura vince il primato. Nonostante apprezzi tutti i generi letterari, purché ci sia una storia d’amore di mezzo, manifesta una spiccata passione per il genere fantasy.
“Ogni goccia del mio sangue” è il suo primo romanzo.

Il primo capitolo:

L' Isola Perduta di Jack Rogan, un thriller targato Tre60, dal 19 Aprile in libreria

Nuova uscita per la neonata Tre60. L' Isola Perduta di Jack Rogan, un thriller ad alto tasso adrenalinico, e ipotesi scentifiche sconvolgenti vi aspetta il 19 Aprile in libreria.

Titolo
L' Isola Perduta
Autore
Jack Rogan
Editore
Tre60
Prezzo
€ 9,90
Trama
Coste frastagliate e inospitali, fondali insidiosi, relitti di navi sparsi ovunque: è questo lo scenario che si presenta ai membri dell’equipaggio dell’Antoinette, un cargo proveniente da Miami e arrivato in quella remota isola nel mar dei Caraibi per incontrare la Mariposa, un peschereccio che trasporta un carico illegale di armi. Lontana dalle consuete rotte di navigazione e segnata solo sulle antiche mappe dei cacciatori di tesori, quell’isola è infatti il luogo ideale per l’approdo di trafficanti e contrabbandieri. Tuttavia, poche ore prima dell’appuntamento, dalla Mariposa è giunta via radio una comunicazione incomprensibile e allarmante: grida disperate, urla strazianti e, infine, il silenzio. E adesso il peschereccio è alla deriva e l’unico superstite, terrorizzato e moribondo, farfuglia frasi sconnesse, ripetendo ossessivamente una parola inquietante: los diablos…
Nel frattempo, al largo dell’isola, un’altra nave è in attesa. Gli uomini a bordo stanno aspettando il segnale dell’agente dell’FBI imbarcato sotto copertura sull’Antoinette per intervenire e sventare lo scambio della merce. Ma tutti coloro che si trovano nelle vicinanze di quel luogo maledetto non possono immaginare che presto dovranno affrontare una minaccia finora sconosciuta all’uomo, i cui echi di morte, però, si perdono nella notte dei tempi…

«Un romanzo magistrale che sfreccia dalla prima all’ultima pagina 
come un offshore lanciato in un mare in tempesta.»
Jeffery Deaver

«Un thriller avventuroso potente come un uragano.
Ipotesi scientifiche sconvolgenti e una suspense incredibile
danno vita a una trama sempre incalzante.
Complimenti a Jack Rogan!»
Douglas Preston

«Un’avventura mozzafiato che fa correre brividi freddi lungo la schiena.
Vi avverto: leggetelo con tutte le luci accese!»
James Rollins

L' Autore
Jack Rogan insegna letteratura inglese nel New England ma, in passato, ha girato il mondo per conto di alcune riviste di viaggi ed è stato un cacciatore di tesori. L’isola perduta è il suo romanzo d’esordio.

giovedì 29 marzo 2012

La Miaomorfosi, nuova uscita per la Tre60 dal 5 Aprile in libreria

La Miaomorfosi di Franz Kafka e Coleridge Cook, un’irresistibile e arguta riscrittura di un classico del Novecento. In uscita il 5 Aprile dalla neonata Tre60.
Considerato un «romanzo imperdibile» dal Publishers Weekly e un «gioco letterario intelligente e godibilissimo» dall’autorevole Huffington Post, La miaomorfosi è una sorprendente rivisitazione in chiave felina di un classico della letteratura del Novecento, per indagare da una nuova prospettiva i meandri dell’animo umano.

Titolo
La Miaomorfosi
Autore
Franz Kafka e Coleridge Cook 
Editore
Tre60
Prezzo
€ 9,90
Trama
Ogni mattina, Gregor Samsa si alza alle quattro in punto, si veste in tutta fretta nel buio della sua stanzetta, consuma una colazione frugale e si precipita in stazione per prendere il treno delle cinque. Che ci sia il sole o la nebbia, che piova o nevichi, infatti, l’umile commesso viaggiatore non può permettersi un minuto di ritardo né di perdere un cliente, pena il licenziamento. Un giorno, però, la solita routine viene spezzata da un evento a dir poco curioso. Sono quasi le sette e Gregor si rotola ancora pigramente tra le coperte, più calde e confortevoli che mai. Poi, emergendo dal torpore di un sonno funestato da strani incubi, si rende conto di essere «cambiato»: ha quattro zampe bianche e pelose, artigli ingovernabili, una coda lunga e ribelle, guance coperte di pelo e vibrisse frementi… Insomma, è diventato un tenero micetto. Cos’è successo? Come spiegare quella trasformazione alla famiglia e al suo datore di lavoro? Come fare anche solo ad uscire dalla camera da letto? 

«Una chicca imperdibile»
Publishers Weekly


«La miaomorfosi è un gioco letterario intelligente,
godibilissimo e sorprendente»
The Huffington Post

Gli Autori
Franz Kafka (1883-1924) è un autore cruciale del XX secolo e La metamorfosi è considerato un capolavoro assoluto della letteratura mondiale.
Coleridge Cook è lo pseudonimo dietro cui si cela uno scrittore vincitore di numerosi premi letterari.

Recensione Multiversum di Leonardo Patrignani

Titolo
Multiversum
Autore
Leonardo Patrignani
Editore
Mondadori
Pagine
348
Prezzo
€ 15,00
Trama
Alex vive a Milano. Jenny vive a Melbourne. Hanno sedici anni. Un filo sottile unisce da sempre le loro vite: un dialogo telepatico che permette loro di scambiarsi poche parole e che si verifica senza preavviso, in uno stato di incoscienza. Durante uno di questi attacchi i due ragazzi riescono a darsi un appuntamento. Alex scappa di casa, arriva a Melbourne, sul molo di Altona Beach, il luogo stabilito. Ma Jenny non c'è. I due ragazzi non riescono a trovarsi perché vivono in dimensioni parallele. Nella dimensione in cui vive Jenny, Alex è un altro ragazzo. Nella dimensione in cui vive Alex, Jenny è morta all'età di sei anni. Il Multiverso minaccia di implodere, scomparire. Ma Jenny e Alex devono incontrarsi, attraversare il labirinto delle infinite possibilità. Solo il loro amore può cambiare un destino che si è già avverato.


Alex Loria è un ragazzo di sedici anni, vive a Milano con i genitori ed è capitano della squadra di basket giovanile. Jenny è coetanea di Alex, australiana e vive a Melbourne in un' accogliente villetta con i genitori Clare e Roger. La sua passione più grande è il nuoto, come testimoniano le innumerevoli medaglie e i prestigiosi trofei che affollano la sua cameretta. Alex e Jenny non si conoscono di persona, ma condividono da qualche anno una strana sintonia telepatica. Si manifesta sempre con svenimenti o mal di testa agghiaccianti, e in una sorta di limbo sconosciuto, i due ragazzi riescono a comunicare. Brevi parole, stretti dialoghi, ma quantomai esaustivi per comprendere di essere reali l' uno per l' altro e di non star sprofondando a poco a poco nella pazzia. Questi brevi scambi di battute e l' intensa affinità che avvertono vicendevolmente i protagonisti, inducono Alex a prenotare il primo biglietto aereo disponibile per Melbourne e partire alla volta dell' Australia dalla giovane Jenny.
Entrambi si recano all' appuntamento sul molo della cittadina costiera, ma una dura e sorprendente rivelazione coglierà i giovani impreparati, attoniti e scioccati. 
Perchè Alex e Jenny, non possono incontrarsi fisicamente. Vivono in due mondi paralleli, in due realtà distinte e lontane, ma per chissà quale ragione, riescono a condividere e comunicare telepaticamente tra loro.
Grazie all' instancabile e insostituibile Marco, il virtuoso genio dei computer nonchè migliore amico di Alex, i ragazzi cercheranno di fare chiarezza e scoprire il legame che unisce le proprie esistenze e il proprio destino. In una girandola di emozioni, intighi e misteri, i due giovani dovranno cercare di incastrare le tessere mancanti di un puzzle che potrebbe portare loro ad una scoperta senza precedenti e ad un incontro atteso per quattro lunghi anni.

Sorprendente. E' il primo aggettivo che sorge spontaneo e meritato dopo aver concluso la lettura di Multiversum. Appartenente al filone fantascientifico, Multiversum è una piccola stella nascente italiana che, mi auguro, illuminerà il panorama YA internazionale. Non a caso, come diffuso recentemente dallo stesso autore, i diritti per la pubblicazione sono stati venduti in diversi paesi europei come Spagna, Francia e Germania. L' augurio è quello di riuscire ad appassionare i lettori internazionali, così come il romanzo è riuscito a coinvolgere me nella lettura. Con orgoglio, sono felice di poter constatare come finalmente autori italiani, come l' autore di Multiversum Leonardo Patrignani, diano vita a idee originali e costruiscano romanzi che potrebbero conquistare posti nella cornice internazionale della letteratura fantascientifica. Multiversum è un vortice di sensazioni. Il lettore, in special modo nella seconda parte, si ritrova improvvisamente trascinato in un turbinio di emozioni generando un' incantevole sintonia con i protagonisti. Catapultato in distinti mondi paralleli, per il lettore la percezione che traspare dalla lettura del romanzo, è paura e un inquietante smarrimento, così come esattamente sono le sensazioni dei protagonisti.
Il Multiverso è un mulinello di suggestioni, di realtà parallele sconfinate e in parte terrificanti, nelle quali non vorresti mai perderti.
Solcato da uno stile fluido, scorrevole e semplice, Multiversum è una lettura piacevole, che riserva suspanse, colpi di scena e un epilogo sorprendente.
Protagonista assoluto è Alex, del quale ho apprezzato la determinazione e il coraggio. Un po in ombra la figura femminile del romanzo, Jenny, meno presente rispetto ad Alex, più insicura rispetto al ragazzo e nella quale non sono riuscita granchè ad immedesimarmi.
Trattandosi di un YA, la storia d' amore risulta abbastanza relativa, comunque in secondo piano rispetto agli eventi predominanti, e forse è un bene perchè di storie d'amore scontate ne leggiamo troppe e alla lunga annoiano e rovinano un lavoro. 
Astrologia e profezie costituiranno un interrogativo da dover svelare e personaggi enigmatici quanto misteriosi faranno la loro comparsa, sconvolgendo con rebus e interrogativi che affolleranno la mente dei protagonisti, in corsa contro il tempo per salvare sè stessi e il loro amore.
Multiversum è una lettura che scorre veloce, molto piacevole ed emozionante. Durante la lettura è saltato alla mente più volte il pensiero di come il romanzo possiede di per sè l' ideale sceneggiatura per poter tramutarsi in un film di fantascienza. Le carte in regola le ha, chissà che non succeda davvero.
       1/2   Primo volume di una pianificata trilogia, Multiversum regala un' avvincente percorso attraverso spazi temporali e universi paralleli, un viaggio sconosciuto e sconvolgente per due ragazzi innamorati che affronteranno insieme il loro destino. 

mercoledì 28 marzo 2012

L' Intervista con Sara Rattaro autrice di Un Uso Qualunque di Te

Questa settimana sono molto felice di poter intervistare per il blog l' autrice di un romanzo che in un giorno ha saputo trasmettermi sensazioni travolgenti ed emozionarmi intensamente. L' autrice è Sara Rattaro che ringrazio infinitamente per aver risposto alle mie domande sul suo ultimo romanzo Un Uso Qualunque di Te (potete trovare la recensione qui) e sulla sua vita da scrittrice. Cominciamo con l' intervista.

Ciao Sara, benvenuta sul blog e grazie mille per aver accettato il mio invito per quest' intervista.
1. La prima domanda che vorrei farti, la faccio solitamente a tutti gli autori che ospito in questo spazio. Com'è nata la tua passione per la scrittura?

La mia passione per la scrittura credo sia nata insieme a me. Certo me ne sono accorta solo quando ne ho avuto bisogno. Da ragazzina scrivevo per ritrovarmi, capirmi, sfogarmi e, perché no, anche criticarmi.
Quello che è cambiato crescendo è che la voglia di scrivere si è trasformata in voglia di essere letti, passaggio molto delicato perché donarsi agli altri e mostrare i tuoi lati più personali non è semplice.

2. Come nasce Un Uso Qualunque di Te?

Un uso qualunque di te è nato dopo una bellissima passeggiata in spiaggia con la forza di uno schiaffo. Poco prima non sapevo nulla di Carlo e Viola, un minuto dopo avevo la loro storia che non ha trovato pace fino a quando non ho posto la parola fine. Pura fantasia.
3. Sono molto curiosa di sapere come sia nato il personaggio di Viola. Quali aspetti di te hai trasmesso a lei?

Viola, la mia protagonista, mi appartiene nella misura in cui appartiene a tutte le donne. Forse non esiste una vera Viola ma un po’ di lei si trova in ognuna di noi. Avevo voglia di raccontare una donna difficile e un uomo affettuoso e sono arrivati loro.

4. Viola è una donna che può essere facilmente giudicata per i suoi tradimenti e per la sua mancanza come ruolo di madre. Come definirebbe Viola l' amore? E' cos'è per te?

L’amore per Viola è qualcosa che da per scontato. Carlo la ama moltissimo ma lei sembra schermata. Lo giudica in modo distaccato come se non fosse lei la protagonista, poi si perde nella passione puramente fisica dei suoi amanti. Si sente inadeguata e si lascia andare alle debolezze. Si comporta esattamente come sua suocera sospetta, sembra che lo faccia apposta, sembra pentirsene ma persevera. Sembra un uomo.
Sa amare molto ma a modo suo. Peccato che sia lontana da ciò che viene ritenuto convenzionale, perciò condannato.

5. Com' è la Sara Rattaro scrittrice?

Esattamente come la Sara non scrittrice. Non riesco a fare distinzioni. Sono mille persone insieme e una di queste scrive. Nulla di più. Scrivo perché non ne posso fare a meno ma non c’è nulla di obbligato. Solo quando voglio, senza orari e regole. E mi piacerebbe rimanesse così, una passione non un lavoro.

6. Cosa significa per te scrivere?

Scrivere è emozionare! È la mia forma di comunicare più convincente. Scrivo per passione perché mi piace raccontare una storia e passare un’emozione.

7. Qual è il messaggio che cerchi di trasmettere con i tuoi romanzi?

Non voglio insegnare niente a nessuno ma solo raccontare storie che possano far riflettere su come spesso l’apparenza inganni. Spesso le persone che amiamo sono quelle che conosciamo meno e viceversa.

8. Che rapporto hai con la recente tecnologia ebook? Cosa ne pensi?

Nessun rapporto con gli ebook. Appartengo alla generazione che ama passare le dita tra i fogli, ma credo che possa essere il futuro. Ci siamo abituati al PC, al cellulare, agli mp3, alle e-mails, a comprare on line qualunque cosa….

9. Quali sono i tuoi progetti futuri?

Sto scrivendo una storia di amicizia tra un uomo e una donna.

10. Infine, hai ancora un sogno nel cassetto che vuoi veder realizzato sia come scrittrice che come donna?

Il mio cassetto è pieno di sogni. Quello che sto vivendo mi ha insegnato che non bisogna averne paura. Ne ho molti altri che per scaramanzia non racconto.

Ti ringrazio infinitamente per avermi concesso questa intervista ed aver scritto un bellissimo romanzo. Mi auguro e aspetto trepidante un tuo nuovo lavoro.

Grazie di cuore. 
Sara

Un Uso Qualunque di Te
Titolo
Un Uso Qualunque di Te
Autore
Sara Rattaro
Editore
Giunti
Pagine
208
Prezzo
€ 12,00
Trama
È quasi l’alba di un giorno di primavera e Viola, madre e moglie inquieta e distratta, riceve una telefonata. È il marito che le dice di correre subito in ospedale. Ma Viola non è nel suo letto. Comincia a rivestirsi in fretta e, tra un reggicalze che non si chiude e le décolleté lasciate chissà dove, cerca di richiamare Carlo per sapere in quale ospedale andare e che cosa sia successo. E così sullo scolorare della notte, mentre i semafori si fanno sempre meno luminosi e i contorni delle strade diventano più netti, Viola arriva dove avrebbe dovuto essere da ore.
Quella che ci racconta senza prendere mai fiato è una vita fatta di menzogne, passione, tradimenti, amore, sensi di colpa e rimpianti.
Ma adesso non è possibile mentire, il terrore e la verità la aspettano in quella stanza d’ospedale dove le sue bugie non la potranno più aiutare. 

La Diciottesima Luna di Kami Garcia e Margaret Stohl, il terzo volume della Caster Chronicles in arrivo il 3 Aprile

Sta per tornare la The Caster Chronicles, serie YA paranormal romance molto amata scritta a quattro mani da Kami Garcia e Margaret Stohl. La Diciottesima Luna, terzo vuolume della serie colma di magia, è prevista per il 3 Aprile.

Titolo
La Diciottesima Luna
Autore
Kami Garcia e Margaret Stohl
Editore
Mondadori
Pagine
258
Prezzo
€ 17,00
Trama
L’amore tra Ethan e Lena non può trovare pace se ancora una volta la tranquilla cittadina di Gatlin è sconvolta da eventi misteriosi. La diciottesima luna sta per avvicinarsi, e con essa tornerà l’antica maledizione che incombe sulla famiglia di Lena. La ragazza è sempre più sola e sta perdendo ogni suo potere. Per gli abitanti di Gatlin rimane una sola cosa da fare: sacrificare qualcuno per la salvezza della città. Chi sarà il prescelto?

I due libri precedenti:

1. La Sedicesima Luna
E' proprio una meravigliosa creatura, Lena: Ethan se n'è innamorato subito, appena l'ha vista arrivare nella sua sonnacchiosa cittadina. Non solo perché è bellissima, ma anche perché in lei riconosce la protagonista che tormenta in sogno le sue notti. L'intima connessione tra i due si trasforma presto in amore, ma Lena nasconde un segreto: al compimento del suo sedicesimo anno, per via di una maledizione sarà condannata a diventare una strega votata alla magia bianca o a quella nera. Il destino rischia di trasformarla in un mostro incapace di provare compassione.

2. La Diciassettesima Luna
Ethan Wate ha sempre considerato Gatlin, la piccola cittadina in cui vive, un luogo remoto in cui non capita mai nulla e dove niente è destinato a cambiare. Fino all'arrivo di Lena Duchannes, una misteriosa ragazza che gli ha rivelato il lato oscuro di Gatlin e dei suoi abitanti. Ma Gatlin non sta a guardare mentre i suoi segreti vengono alla luce... Ethan e Lena sono minacciati da eventi inspiegabili e forze soprannaturali, e devono fare i conti con l'antica maledizione che da generazioni incombe sulla famiglia Duchannes. Perseguitato da strane apparizioni che solo lui può vedere, Ethan rimane sempre più invischiato nelle intricate vicende della sua città, mentre Lena, sconvolta da una tragica perdita, diventa giorno dopo giorno sempre più cupa e irriconoscibile. L'unione dei due ragazzi sembra sgretolarsi di fronte al drammatico susseguirsi degli eventi ed Ethar, confuso dai cambiamenti di Lena, si scopre irrimediabilmente attratto dalla bella Liv.

Le Autrici
Kami Garcia è un’insegnante part-time. È molto superstiziosa e possiede una montagna di amuleti. Ama i film catastrofici e potrebbe vivere di pizza e Diet Coke. Margaret Stohl si è laureata a Stanford in Letteratura Inglese e ha lavorato per più di dieci anni come designer e sceneggiatrice di videogame. Entrambe vivono a Los Angeles, in California, con le loro famiglie.

martedì 27 marzo 2012

Lo Specchio delle Fate di Jenna Black dal 12 Aprile in libreria

Il 12 Aprile arriverà una nuova trilogia YA ambientato nel magico mondo delle fate, la leggendaria Avalon. Lo Specchio delle Fate, infatti, è il volume d' apertuta della Faeriewalker Trilogy di Jenna Black. La trilogia, già conclusasi in America con i 3 romanzi Glimmerglass, Shadowspell e Sirensong si preannuncia di grande successo a livello internazionale con l' acquisizione dei diritti in diversi paesi europei e non come Francia, Germania, Russia e Brasile. Non resta che aspettare il 12 Aprile, data di pubblicazione italiana ed immergersi nelle atmosfere magiche delle fate.

Titolo
Lo Specchio delle Fate
Autore
Jenna Black
Editore
Newton Compton
Pagine
288
Prezzo
€ 9,90
Trama
Dana Hathaway non lo sa ancora, ma sta per cacciarsi davvero nei guai. Quando sua madre si presenta al saggio di fine anno ubriaca, la ragazza capisce di averne abbastanza: è giunto il momento di prendere un volo che dagli Stati Uniti la porterà fino alla lontana Inghilterra. È diretta verso la mitica città di Avalon, l’unico posto sulla terra in cui il mondo umano e quello delle fate entrano in contatto e dove vive il suo misterioso padre. Ad Avalon però, il viaggio comincia ad andare storto e Dana si trova invischiata in un gioco molto pericoloso: qualcuno sta cercando senza dubbio di farle del male. Ma soprattutto, sembra che tutti vogliano qualcosa da lei: sua zia Grace, Ethan, un affascinante ragazzo dotato di straordinari poteri, e Kimber, sua sorella. Ma cosa, esattamente? Persino suo padre pare intenzionato a tenerla all’oscuro di tutto quello che le sta accadendo… Intrappolata tra due mondi, coinvolta in oscure trame di potere, la ragazza non sa più di chi può fidarsi, ma ha capito bene che la sua vita non potrà più tornare quella di una volta.

«Il viaggio ammaliante di Jenna Black nella terra di Avalon è una combinazione di esseri misteriosi, buoni amici, pericoli mortali; un libro magico da cui non puoi staccarti fino all’ultima pagina.» 
Carrie Jones, autrice di Need. L’amore che vorrei

«Jenna Black gestisce con destrezza una miscela di generi e culture, dando a Dana una credibilità che invita i lettori a fare il tifo per lei… Lo specchio delle fate è un inizio molto promettente.»
Booklist

«Jenna Black mischia sapientemente elementi del fantasy e dell’urban fantasy, e la forza e la determinazione di Dana la rendono un’eroina di prim’ordine. Una scelta sicura per gli appassionati delle fiabe contemporanee.»
Publishers Weekly
La trilogia:
1. Glimmerglass
2. Shadowspell 
3. Sirensong

L' Autrice
Jenna Black è laureata alla Duke University in Antropologia. Vive a Pittsboro, nel North Carolina, dove scrive a tempo pieno romanzi di genere paranormale e urban fantasy. Lo specchio delle fate è il primo capitolo di una trilogia.

Dal 4 Aprile una ventata di allegria con Mi Chiamo Chuck di Aaron Karo

Il 4 Aprile c'è una novità in casa Giunti Y. Uscirà il romanzo di Aaron KaroMi Chiamo Chuck, un libro graffiante e simpatico, un libro frizzante adatto per questi primi giorni primaverili.

Titolo
Mi Chiamo Chuck
Autore
Aaron Karo
Editore
Giunti Y
Pagine
288
Prezzo
€ 12,00
Trama
Chuck Taylor ha diciassette anni e mille paranoie. Si lava le mani continuamente, controlla ossessivamente le manopole dei fornelli e il terrore dei germi condiziona le sue relazioni sociali, di fatto quasi inesistenti se si esclude Steve, goffo amico del cuore bersaglio delle angherie dei bulli della scuola. Chuck ha anche una sorella, Beth, che lo ignora al punto da negargli persino l’amicizia su Facebook. La sua giornata è costellata dalla ripetizione di gesti, regole maniacali che lui stesso si è imposto per non perdere del tutto il controllo di sé. E poi ci sono le Converse All Star: ne possiede decine di paia di ogni colore che ha abbinato ai vari stati d’animo. Converse rosse = arrabbiato, gialle = nervoso e così di seguito. I genitori, però, sono sempre più preoccupati e, nonostante le rimostranze di Chuck, decidono di spedirlo dalla strizzacervelli. Ma è l’arrivo di una nuova compagna di classe a cambiare radicalmente la vita di Chuck e ad aggiungere un nuovo colore alla sua collezione di Converse.
Impossibile non ridere con questo esilarante racconto in prima persona di Chuck, uno dei più divertenti e struggenti personaggi della narrativa contemporanea.

Un estratto del libro
La mia definizione di sporco e la vostra definizione di sporco probabilmente sono molto diverse. Voi vi lavate le mani dopo aver mangiato il pollo o dopo aver fatto la cacca. Io devo lavarmele dopo aver toccato un animale, un bambino, una cassetta delle lettere, un pulsante dell’ascensore, i soldi – le monete soprattutto –, le mani degli altri, qualsiasi cibo – sale, pepe e condimenti compresi – e qualsiasi cosa io consideri «della natura» – erba, terra, legno e così via. 
Mi lavo le mani un botto di volte. 
Spesso è l’unica cosa a cui riesco a pensare.

L' Autore
Aaron Karo è un giovane autore di libri di fiction umoristica, bestseller nelle classifiche americane e apprezzati per la vena graffiante e sfacciata. Dal 1997 Karo è anche editorialista di una rubrica seguitissima, che ha avuto così tanto successo da diventare un social network. Questo è il suo primo romanzo per YA.

Recensione Un Uso Qualunque di Te di Sara Rattaro

Titolo
Un Uso Qualunque di Te
Autore
Sara Rattaro
Editore
Giunti
Pagine
208
Prezzo
€ 12,00
Trama
È quasi l’alba di un giorno di primavera e Viola, madre e moglie inquieta e distratta, riceve una telefonata. È il marito che le dice di correre subito in ospedale. Ma Viola non è nel suo letto. Comincia a rivestirsi in fretta e, tra un reggicalze che non si chiude e le décolleté lasciate chissà dove, cerca di richiamare Carlo per sapere in quale ospedale andare e che cosa sia successo. E così sullo scolorare della notte, mentre i semafori si fanno sempre meno luminosi e i contorni delle strade diventano più netti, Viola arriva dove avrebbe dovuto essere da ore.
Quella che ci racconta senza prendere mai fiato è una vita fatta di menzogne, passione, tradimenti, amore, sensi di colpa e rimpianti.
Ma adesso non è possibile mentire, il terrore e la verità la aspettano in quella stanza d’ospedale dove le sue bugie non la potranno più aiutare. 
Osservando la copertina del romanzo in questione, cercando un' ispirazione per poter iniziare a raccontarvi del libro e di un' apertura adeguata per la recensione di esso, mi sono ritrovata ad osservare la targhetta che lo avvolge e che recita: Una storia che esplode nella testa e nel cuore.
E' proprio così. Non saprei come iniziare a raccontarvelo se non con questa frase che racchiude pienamente il fulcro e le emozioni che mi hanno accompagnato in questa breve lettura. Partiamo dalla protagonista, anche se di colei alla quale è dedicato l' intero romanzo voglio poter dire solo l' essenziale. E' una donna difficile da descrivere. Nel suo animo racchiude diversi aspetti, molti dei quali contrastanti. Viola, il suo nome, è sposata con un marito devoto, intelligente e comprensivo. E' la sua luce quando tutto ciò che la circonda è buio e la sua ancora di salvezza quando tutto ciò che la avvolge rischia di infrangersi contro dure rocce. Hanno una figlia adolescente Luce, per la quale farebbero qualsiasi cosa. Viola non è una moglie e una madre esemplare. Tuttaltro. La sua vita è costellata di menzogne, tradimenti, sogni impossibili e perduti, rimpianti. Vive costantemente con i rimorsi del passato e con sensi di colpa nel presente. 
Si sente per nulla appagata dalla sua vita sentimentale, e questo la porta a tradire sistematicamente il marito, Carlo, e affrontare una vita priva di gioie e felicità. Eppure, nonostante sia una moglie perennemente infedele e una madre atipica, è impossibile provare rabbia e disgusto nei confronti di questa donna. E' impossibile giudicarla per le scelte compiute in passato e per le decisioni prese nel presente. Il suo è un mondo a parte, un mondo in cui lei cerca incessante una felicità che sà non arriverà mai.
Ma si arriva sempre ad un punto in cui, tutte le menzogne, tutte le falsità e tutte le più piccole infelicità vengono scoperte. Quando si pensa di non poter andar peggio di così, ecco che arriva la stoccata che fa più male, quella che ti uccide nel profondo del cuore ad ogni minuto che passa. All' ospedale, al capezzale di sua figlia, Viola imparerà che forse, il suo orgoglio non è ancora perduto. Che in fondo, lei vale qualcosa.

Un Uso Qualunque di Te è un romanzo difficile da spiegare. E' una lettura che trapassa il cuore e la mente, che entra nel profondo e commuove per la sua crudeltà e intensità. E' una lettura molto veloce. Letto in poco meno di una giornata e con circa 200 pagine, il libro è un accavallarsi di narrazione tra passato e presente, tra goie e dolori, tra sofferenze, tormenti e disperazione. Racconta di come Viola dia inizio al suo crollo passionale, al suo declino emotivo che la porterà poi ad essere la donna internamente fragile e inquieta di oggi.
Sara Rattaro ha saputo trascrivere e descrivere in modo perfetto, chiaro e struggente, le emozioni e le sensazioni della nostra protagonista, narrando una storia sì struggente ma profondamente riflessiva. Il suo personaggio, che poi è la parte predominante e narrante del romanzo, è caratterizzato nei minimi particolari. 
Di lei traspare ogni singola emozione, trasmette le sue ansie e le sue paure al lettore. Comunica i suoi rimpianti e lo fa nel modo più toccante possibile. 
Un Uso Qualunque di te è una full immersion nelle debolezze dell' animo femminile, nelle inquietudini che sfrecciano come lampi e ti colgono impreparata e instabile.  
E' un romanzo coraggioso, duro per la tematica affrontata e scritto semplicemente benissimo dall' autrice.
Che altro potrei dirvi? Solamente di leggerlo. 
       Perchè questo romanzo fa riflettere, abbaglia, ti avvolge nella disperazione per poi farti uscire spaesata, malinconica ma incredibilmente contenta di averlo letto.

lunedì 26 marzo 2012

Percy Jackson e l' ultimo capitolo della saga Gli Dei dell' Olimpo. Il 3 Aprile arriva lo Scontro Finale

Quinto e ultimo capitolo per le avventure del semidio Percy Jackson e dei suoi amici. Sta infatti per concludersi la saga Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo con Lo Scontro Finale. Rick Riordan ha già da tempo iniziato una seconda serie legata agli Dei dell' Olimpo, denominata gli Eroi dell' Olimpo composta da cinque libri in cui Percy ha un ruolo marginale e aspettiamo con ansia che venga pubblicata anche in Italia. Per il momento finiamo di leggere degli Dei dell' Olimpo con Lo Scontro Finale dal 3 Aprile in libreria.

Titolo
Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo. Lo Scontro Finale
Autore
Rick Riordan
Editore
Mondadori
Pagine
360
Prezzo
€ 17,00
Trama
Al Campo Mezzosangue Percy Jackson e gli altri semidei si stanno preparando per la battaglia contro i Titani. Ma le armate di Crono sembrano invulnerabili, e ora che una misteriosa spia si nasconde tra i ragazzi del campo, il Signore del Tempo e il suo seguito sono più che mai vicini alla vittoria. Creature di inaudita ferocia si sono risvegliate, e mentre gli dei sono impegnati a contenere l'assalto del mostruoso Tifone, Crono avanza verso New York per espugnare il Monte Olimpo. Solo Percy e i suoi amici possono fermarlo, ma dovranno prima riuscire in un'impresa ancora più eroica: riconciliare i divini Zeus, Ade e Poseidone, divisi da una millenaria rivalità, e convincerli a unire le forze. Per le strade di Manhattan si combatte una guerra per la salvezza del mondo, e non sarà la sola sfida che Percy dovrà affrontare: la Grande Profezia continua a gravare sul suo sedicesimo compleanno e lo metterà di fronte a un oscuro, imprevedibile destino.

Gli altri libri della serie:
1. Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo. Il Ladro di Fulmini
2. Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo. Il Mare di Mostri
3. Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo. La Maledizione del Titano
4. Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo. La Battaglia del Labirinto
5. Percy Jackson e gli Dei dell' Olimpo. Lo Scontro Finale

L' Autore
Rick Riordan autore di successo per ragazzi e adulti, è stato premiato con i riconoscimenti più importanti del genere mystery. Dopo aver insegnato inglese per quindici anni, ora si dedica a tempo pieno alla scrittura e vive a San Antonio, Texas, con la moglie e i due figli. La saga "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo" è stata un autentico caso editoriale e ha venduto oltre quindici milioni di copie nel mondo. Dal primo romanzo della serie, Il ladro di fulmini, è stato tratto un film.

Intervista a Nicola Cantalupi autore de L' Antica Stirpe

E con grande piacere che oggi dedico questo spazio all' intervista con uno scrittore italiano, Nicola Cantalupi, autore de L' Antica Stirpe, il primo capitolo della trilogia della Terra dei Draghi. Se non avete ancora letto la mia recensione su L' Antica Stirpe, vi consiglio vivamente di farlo e la potrete trovare qui.
Prima di passare all' intervista con Nicola vi ricordo che se continuerete a seguirci oggi pomeriggio alle 16.00 uno di voi potrà avere l' occasione di vincere una copia del romanzo autografata.

Ora, per voi cari amici, l' intervista con il simpaticissimo Nicola.

1. Inanzitutto ciao Nicola e benvenuto sul nostro blog LeggereFantastico. La prima domanda sicuramente te l' avranno fatta tutti, ma è d' obbligo. Quando è nata la tua passione per la scrittura?


Prima di tutto un saluto a tutti, e un immenso “grazie” a te Francesca…

 … Credo di aver sempre avuto questa passione. Ho sempre scritto racconti e novelle… sin dalla più tenera età! Ma se da un lato la fantasia non è mai mancata, altrettanto non posso dire dei mezzi. Quando ero piccolo non amavo leggere; i libri che le scuole propinano ciclicamente ai ragazzi, forzandoli spesso in noiose letture, inevitabilmente li allontanano dai libri… e senza leggere, i mezzi per scrivere non arrivano.
Poi, alle superiori, tutto cambiò. Trovai nella mia professoressa di lettere il docente che prima poi tutti incontrano… quel professore che ti fa crescere… che cambia il tuo modo di pensare… la persona che ricorderai per tutta la vita.  Lei vide il mio più grande difetto, e lo sfruttò: non mi consigliò di leggere determinate opere… mi sfidò a farlo, dandomi per ‘sconfitto’ sin dall’inizio! Il mio orgoglio e la mia testardaggine mi spinsero a dimostrare il contrario… e in quell’occasione conobbi Pirandello, Wilde, Muopassant… ma soprattutto Tolkien, ed un inatteso e inedito amore per la lettura!


2. Il tuo romanzo L' Antica Stirpe è il primo di una trilogia La Terra dei Draghi. Com'è sorta l' idea di Amhonùn e dell' intero scenario che avvolge il romanzo?

L’idea di Amhonùn (e di tutte le altre città protette) è nata per tentare di rispecchiare quanto mai fedelmente l’invisibile realtà italiana, nella speranza di far comprendere ai ragazzi che assolutamente non viviamo in una sorta ‘d’isola’ felice… bella, assolata, e apparentemente priva di problemi. Scavando oltre la superficie dell’apparenza, e spaziando attraverso un contesto più ampio, si giunge inevitabilmente nelle terre nere che realmente ci circondano… nella reale crisi che ci opprime sempre di più (spero di essere riuscito a spiegarmi decentemente!).

3. Nel romanzo il protagonista è Johan, insieme al suo migliore amico Elberon che intraprendono insieme a Carmas questo viaggio fuori dalle mura di Amhonùn. Di solito si dice che l' autore modelli il protagonista del proprio romanzo a sua immagine e somiglianza. C'è qualcosa di te in Johan o ti rivedi più in Elberon?

Johan rappresenta il tipo di persona che vorrei essere; Elberon e la sua ostinazione rispecchiano inverosimilmente la persona che sono… e ti giuro che solo dopo la prima lettura del mio stesso romanzo mi sono reso conto di assomigliare quanto mai al coprotagonista.

4. Ovviamente l' ispiratore per eccellenza della maggior parte degli scrittori fantasy è Tolkien. E' così anche per te? Ti ispiri al suo modello quando scrivi?

Lo stile di Tolkien (estremamente descrittivo) è quello che preferisco e ammiro, e che tento di imitare il più fedelmente possibile… ma la strada è ancora mooolto lunga, e anche se sarà estremamente difficile riuscire a raggiungere anche solo in parte quel livello, non smetterò mai di provare a migliorare.

5. Il fantasy italiano sta avendo un forte riscontro ultimamente.Tu cosa ne pensi del fantasy italiano? Lo segui? Ti piace?

Ti sembrerà strano, ma eccezion fatta per Tolkien… e la Rice… prediligo letture storiche anziché fantasy; credo che questo si possa comunque evincere dalla lettura dal mio romanzo (correggimi se sbaglio). Non amo particolarmente l’uso di espedienti magici… diciamo che la mia magia è rappresentata per lo più da conoscenza e astuzia!

6. Qual è il tuo più grande sogno in ambito letterario?

Ho due immensi sogni al riguardo:

-) Riuscire a vivere decentemente potendo fare quello che amo… raccontare piacevoli storie;
-) Lasciare un ricordo di me anche quando non ci sarò più…

7. A chi hai fatto leggere per la prima volta il tuo libro? E che soddisfazione è stata vederlo pubblicato da una casa editrice?

A mio padre…
Lui non ha mai particolarmente creduto in questo mio sogno, e sentirsi dire dalla persona che più stimi ma che al tempo stesso non credeva in te: “devo ricredermi… complimenti… anche se non è il mio genere, è proprio un bel romanzo!”… e vederlo piangere durante la prima presentazione del libro, ti emoziona non poco!
La soddisfazione nel vederlo pubblicare è stata enorme, in un primo momento; ma immergendoti sempre più in questo mondo… capisci che non è poi una gran cosa. Tutti possono pubblicare in Italia… e spesso senza meritarlo!... La soddisfazione più grande viene dalle recensioni e dai complimenti delle persone che leggono il tuo libro.

8. Qual è il messaggio che vorresti trasmettere al lettore con il tuo romanzo?

Il messaggio più importante è per i giovani, che devono prendere consapevolezza della storia che li riguarda e della crisi che li circonda; ma soprattutto devono decidere di combattere per cambiare le sorti del proprio futuro!
Descrivendo la storia con una breve frase, ed in un contesto esterno al fantasy, potrei dire che “Un personaggio potente ,e malvagio, sale al potere tramite degli inganni, scaraventando tutto in una profonda crisi; se i giovani non decideranno di far sentire le proprie voci… se non decideranno di lottare per ciò che giustamente gli spetta… tutto non potrà che continuare a peggiorare”.
Certo… leggendo queste parole, l’allusione con la recente storia politica italiana è abbastanza evidente… tuttavia, vorrei precisare che questo libro non è né di destra, né di sinistra; NON E’ un libro di propaganda… e a supporto di questa affermazione non può non essere citato il paradosso tra fantasia e realtà che vuole mandare il titolo.
“La terra dei draghi” vuole solo essere un sinonimo di “Italia”!
Se nel mio libro, infatti, la mancanza della presenza e della saggezza dei draghi, sotto la cui benevolente guida i popoli del passato videro le loro epoche più illuminate, e molti ne servirebbero per risollevare le sorti del prossimo futuro… nel mio paese reale (l’Italia) i draghi continuano a moltiplicarsi e a comandare per un bene strettamente proprio, piuttosto che comune.
In breve, là dove servirebbero non ve n’è più l’ombra… e dove ce ne sono già troppi… continuano ad aumentare e a peggiorare ulteriormente la situazione!

9. Nei prossimi libri della saga conosceremo altri personaggi? Puoi anticiparci qualcosa?

Nel prossimo libro: “L’ultimo dei Meadaras”, entreranno in scena uomini e nani… e ‘singolari’ rappresentanti di entrambe le razze si uniranno al viaggio dell’elfica compagnia. Inoltre, Luxi e Johan… mi sto spingendo troppo oltre… Questo non lo rivelo! ;P

10. Concludiamo con l' ultima domanda, d' obbligo come la prima. I tuoi progetti futuri?

Il primo progetto che seguirà alla trilogia, sarà un unico romanzo che riguarderà sempre questa mia terra, ma cronologicamente antecedente alla storia di Johan e Co…
Ne “L’antica stirpe” di fatto, si leggono vari riferimenti riguardanti un eroe delle ere passate, che non mirano semplicemente a spiegare il quadro storico della terra dei draghi… ma vogliono anche essere degli ‘apripista’ per questo prossimo romanzo dal titolo: “Le avventure di Nùn”.
Ne “L’ultimo dei Meadaras” invece, Carmas aprirà le porte a possibili (e preoccupanti) avvenimenti futuri… ma è ancora sin troppo presto per parlare di questo.

A questo punto, credo di aver annoiato abbastanza…
Non mi resta che salutare e ringraziare tutti… e soprattutto te Francesca… 

Un grandissimo abbraccio a Nicola e un immenso grazie per un bellissimo regalo che ha voluto farci. La copia del suo romanzo autografata, solo per voi. Vi aspetto oggi alle 16.00 per una bellissima sorpresa.